Un farmaco da banco , anche detto OTC ( Over The Counter  = sopra il banco) è un farmaco  da automedicazione  preconfezionato che viene venduto senza ricetta medica. Lo si trova in farmacia ma - dopo la liberalizzazione del 4 luglio 2006 (decreto Bersani) che interessa la vendita dei farmaci di automedicazione - anche all’interno degli esercizi commerciali al dettaglio, alimentare e non alimentare (gli esercizi commerciali previsti dall'art. 4 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114), principalmente i cosiddetti "corner della salute" negli ipermercati e supermercati della grande distribuzione organizzata  (GDO).

Si differenzia dai farmaci SOP (senza obbligo di prescrizione), pure interessati dalla liberalizzazione Bersani , in quanto gli OTC possono essere oggetto di pubblicità, mentre questa è vietata per i SOP.

Sia OTC che SOP sono farmaci che appartengono prevalentemente alla fascia C, in quanto a totale carico del cittadino  (nel 2006 solo 64 SOP sono di fascia A). In Italia OTC e SOP sono in totale 2.220 (secondo dati dell'AIFA - Agenzia del Farmaco), e per essi viene spesa annualmente l'equivalente del 10% del totale farmaci a pagamento  (dato da OTC + SOP + Farmaci con obbligo di prescrizione).

Anche alcuni rimedi fitoterapici possono essere ritenuti prodotti OTC in quanto farmaci vegetali, nonostante molti di essi portino a corredo la dicitura di integratori naturali. La fitoterapia OTC  comunque necessita sempre di conoscenze specifiche e di consiglio appropriato anche in farmacia dietro il banco

SOP

Share by: